6 consigli per liberare memoria dal proprio smartphone

Uno dei grandi problemi degli smartphone moderni è la memoria che tra foto, video e applicazioni varie è sempre in esaurimento. Per questo spesso si ricorre all’utilizzo di una memoria SD esterna che però non permette di liberare completamente la memoria.
Spesso vengono pubblicizzate applicazioni che in parte aiutano a liberare memoria e RAM, ma in parte rallentano loro stesse il telefono.

Oggi vi raccontiamo qualche trucco che permette di liberare memoria in modo semplice e senza l’utilizzo di applicazioni esterne.

  1. Rimuovere la memoria cache. Andare su Impostazioni -> Memoria ed attendere il caricamento di tutte le voci. Quando vedremo alla voce Memorizzazione dati nella cache inizializzata, clicchiamo sulla voce e selezioniamo Rimuovi. Non perderemo nessun file visto che quella parte di memoria riguardano informazioni di navigazione di varie applicazione e viene rigenerata ogni volta che utilizziamo il telefono ma una volta a settimana o ogni due è utile eliminarla.
  2. Rimuovere dati delle applicazioni. Su molte applicazioni come Spotify, Facebook, Instagram vengono scaricati e salvati dati che una volta utilizzati non serviranno più. Da Impostazioni -> Applicazionii selezionare le applicazioni di cui si vuole liberare memoria e cliccare su Elimina dati. Questo cancella tutti i dati dell’applicazione e una volta che la riapriamo basta effettuare login. Attenti quindi ad usare questa funzione in particolari su giochi o applicazioni che non necessitano di login, poichè perderete per sempre tutti i dati.
  3. Spostare foto, video e applicazioni. Spesso conviene salvare in automatico o trasferire foto e video su una memoria esterna. Andando su Impostazioni -> Memoria troverete la funzione di trasferimento dei dati e selezionandola segniamo quali dati trasferire.
  4. Liberare memoria da WhatsApp o altri programmi. Spesso inviamo e riceviamo foto o messaggi audio che rimangono nel dimenticatoio. Andando sulle cartelle del cellulare selezioniamo quella di WhatsApp e aprire la cartella Media. Qui possono essere cancellate le cartelle audio e voice notes per cancellare tutte le note audio (le cartelle vengono rigenerate vuote all’esecuzione di whastapp). Lo stesso possiamo fare per le foto: infatti spesso le foto che inviamo sono foto che scattiamo con la fotocamera del telefono con altre applicazioni e quindi già in automatico vengono salvate sul telefono. Quando le inviamo su WhatsApp, viene salvato un duplicato nelle cartelle Sent dentro WhatsApp Images. Quindi possiamo cancellare le foto presenti in questa cartella. Inoltre possiamo cancellare anche altre foto ricevute su Whatsapp che, se riteniamo inutili, permettono di liberare altra memoria. La stessa cosa può essere applicata su altri programmi e cartelle che salvano i dati nello stesso modo (per esempio possiamo liberare la cartella dei Download). La stessa cosa può essere fatta con Telegram: infatti in Telegram vengono scaricati tutti i file che vengono visualizzati da video a foto: la loro rimozione non porta a nessuna perdita di dati importanti.
  5. Backup o cancellazione foto e video. Cancellare foto e video inutili ricevuti sui vari social potrebbe essere un’ottimo rimedio. Un’altro strumento è il backup: se non si possiede una memoria esterna esistono tanti servizi di cloud gratuiti come Dropbox o Google Drive che permettono di archiviare foto. Consiglio vivamente Google Photo che permette di avere uno spazio di archiviazione infinito per le foto e crea in automatico in base a data e localizzazione album, video e animazioni personalizzate.
  6. Rimozione applicazioni inutili. Cancellare applicazioni che non utilizziamo o che occupano tanta memoria. Per esempio invece che l’applicazione ufficiale di Facebook si può utilizzare la versione web che possiede tutte le funzione dell’applicazione oppure Facebook Lite (la versione ufficiale dell’app in versione Lite). Si possono utilizzare anche altri client che funzionano molto bene e che permettono di liberare memoria.